Sempre più si fa sospetto che le prossime scadenze tecniche del terzo venerdì del mese in corso in cui verrà a scadere l’attuale future sono alla base dell’alta volatilità, determinata da sistemazione di posizioni in essere e, riposizionamenti sui fondamentali dell’economia americana, che preannuncia un rallentamento. Tale scenario offre un quadro grafico in deterioramento, con i corsi nelle prossime ore-giorni in obbligo di tenuta del supporto range a 2603-2580 per evitare d’incorporare potenziale down di movimento di circa 200-220 punti assoluti.

Pertanto, nelle prossime ore l’spf, visto il ritracciamento down in corso su Globex che lo riposiziona in statico 90° a 2628, sarà l’area limite a

This content is for members only.