Nuova seduta all’insegna del gap down in apertura per il Fib con i corsi che nel prosieguo del durante arrivano a lambire lo statico 45° segnando minimo di seduta 20140 prima di avviare il rimbalzo al servizio assorbimento eccessi down intraday che nel prosieguo del durante spinge i corsi in fascia di resistenza statico 135° a 20600-620 prima di chiudere la sessione in area 20500-480.

In queste condizioni grafiche per il Fib sarà necessario nei momenti di lettera tenere il sottostante supporto offerto dallo statico 90° a 20380-360 il cui successo lo vedrà nuovamente all’attacco dei successivi statici 120° a 20530-40 e 135° a 20600-620. Ulteriore allungo in obbligo di superamento del limite 20650 in direzione della successiva area di resistenza a 20690-750 con limite di volatilità a 20770-800. Infatti, solo con i corsi stabili sopra 20820 il fib troverà la forza per spingere in statico 180° posizionato a 20890-900. In questo scenario, il Fib avrà l’obbligo di superamento sequenziale: prima della fascia intermedia a 20920-980 ma poi della ostica 21050-21160, così da evitare prese di profitto immediate e al contempo accelerare proponendo statico 240° a 21210-20 e statico 270° a 21360-380.

Lo scenario al contrario rimarrà down se nelle prossime ore il Fib fallirà il superamento della prima area di resistenza  21540-21640 così da tornare a mettere sotto pressione il sottostante supporto a 20380-60 e, in cedimento limite di 20340-320 di accelerae a conferma dell’area minimo segnata ieri a 21190-140 con limite in appoggio area statico 45° a 21130-100. L’eventuale cedimento del limite 21075 aprirà la strada per un afondo in basamento quadrante a 19880-850. Nel caso porre attenzione all’intermedio d’oscillazione a 20025-19980.

Pertanto si consiglia operatività: short al mancato superamento di 20680-750. Stop curando a superamento stabile di 20770 per eventuali riposizionamenti in successiva 20880-980. Nel caso porre curando stop a superamento stabile di 21050-21080. Potenziale minimale area 20540-480 dal primo input operativo; dal secondo area minimale 20720-680. Seguire poi per sottostanti: 20640-540 e 20500-480. L’eventuale cedimento dell’area limite 20480-440 proporrà i sopra citati target

Long su tenuta del supporto 20420-380. Stop curando su perdita stabile di 20440-420, per eventuali riposizionamenti in fascia 20280-240. Nel caso porre stop curando in perdita di 20220-10. Potenziale minimale area 20590-620 dal primo input operativo; dal secondo area minimale 20480-540. Seguire poi in stop profit per successivi: 20590-620, 20680-750, 20800-820, 20880-920 ed eventuali sopra citati target.