Apertura in gap down per il Bund che nel prosieguo del durante va in appoggio all’area sottostante basamento quadrante 157.66-57 prima di avviare il rimbalzo e, in modo altalenante portarsi in pull back in resistenza  158.20-30  prima di chiudere appena sotto a 158.13.

In queste condizioni grafiche sarà la tenuta nei momenti di lettera del sottostante supporto a 158.02-157.93 a tenere attivo il recupero con i corsi nuovamente in prima resistenza a 158.20-24 e, in superamento del limite 158.28-30 in pull back statico 180° a 158.45-46. Ulteriore up sarà disegnato dal Bund in superamento di 158.48-50 in statici 225°-240° rispettivamente collocati a 158.67-68 e 158.74-75.

Lo scenario up rimarrà solo un’ipotesi se nelle prossime ore, oltre mancare di fatto il superamento della resistenza a 158.20-28, il Bund perderà il sottostante supporto a 158.02-157.93, proponendo appoggio in statico 45° a 157.85-80 e, basamento quadrante 157.60-57, in perdita del’area limite 157.74-71. Il cedimento della fascia limite 157.55-53, porterà pressione all’area di minimo 157.38-33 da cui è partito l’attuale up, il cui cedimento  prolungherà il down in appoggio statico 270° del quadrante sottostante a 157.18-15.

Pertanto: long in tenuta del supporto 158.02-157.93. Stop curando in violazione stabile del limite 157.89-85. Potenziale minimale area 158.20-24. Proseguire poi in stop profit per successivi: 158.28-30, 158.45-50 e sopra citati target.

Short al mancato superamento di 158.20-28. Stop curando a superamento di 158.30-35. Potenziale minimale area 158.05-02. Seguire poi in sottostanti: 157.93-89, 157.85-80, 157.74-71 e 15760-57. In perdita limite 157.55-53, si potrà proseguire con il trade per sopra citati target.