Prosegue l’altalena dei corsi in stretto range con il supporto da tenere nei momenti di lettera offerto dallo statico 240° a 23230-180 con limite da tenere in volatilità a 23150-40 per evitare di mettere sotto pressione statico 150° a 23100-090 e, in perdita del limite 23080 prima e 23050-020 poi, di procedere alla chiusura gap up coincidente con statico 180° a 22960-20, area questa che ritengo di rimbalzo, altrimenti, l’eventuale cedimento del limite 22880-60, porterà il Fib a rivedere sequenza down: prima area 22810-780 poi, in perdita di 22750-20, pull back statico 120° 22610-580.

This content is for members only.