Seguendo le indicazioni operative nella seduta di ieri l’spf si conferma volatile all’interno dei livelli con supporto di volatilità offerto dallo statico 330° del quadrante sottostante a 2890-2888, mentre al momento nelle fasi up non riesce a stabilizzarsi sopra la resistenza 2923-25. Pertanto nell’odierna nulla di nuovo sotto il sole visto che al momento del commento l’spf si trova nuovamente in fascia di supporto 2908-2905 che nelle prossime ore dovrà contenere nei momenti di pressione in vendita per evitare ritorni veloci in base square a 2896 e, in violazione dell’intermedio 2894-92, di ricadere

This content is for members only.