il mancato superamento stabile della fascia di resistenza operativa a 158.50-60 ha dato modo al Bund di tornare a scendere, portandosi nel prosieguo del durante, a target minimale consigliato in fascia 158.15-158 prima di innestare il rimbalzo, offrire posizione long e chiudere sul finale a target in area  158.47-51.

In queste condizioni grafiche, sarà il sottostante supporto 158.40-35 a dover tenere nei momenti di lettera il cui successo permetterà di proseguire nel recupero portandosi in aggancio prima resistenza 158.50-55 e, in superamento del limite 158.58-60 in aggancio sequenziale: prima fascia intermedia 158.73-90 poi, in pull back statico 315° a 159.09-10 e, limite eventuale a 159.29-34, in superamento del limite 159.15.

Mentre, la perdita del primo livello sopra citato e del sottostante sostegno a 158.15-10, permetterà al Bund di proseguire down: prima in fascia statico 225° a 157.97-89 poi, in violazione dell’area limite 157.75-70,  in statico 180° a 157.43-40. Ulteriore affondo in area statici 135°-120, collocati rispettivamente  a 156.85-84 e 156.65, in perdita stabile dei corsi dell’area limite 157.20-14.

Pertanto: short al mancato superamento di 158.50-158.55. Stop curando a superamento di 158.60. Potenziale minimale area 158.20-15. Seguire poi in sottostanti: 158.05-157.97, 157.92-157.89, 157.43-40  ed eventuali sopra citati target.

Long su tenuta del supporto 158.35-28. Stop curando in violazione stabile del limite 158.20-15. Potenziale minimale area 158.50-55. Proseguire poi in stop profit per successivi: 158.58-65, 158.73-90 e sopra citati target.