Se la sessione di ieri si è rivelata più resistente delle indicazioni down provenienti dall’spf, stamani il Fib dovrà dare prova di forza rimanendo sopra del supporto 24000-23910 nei momenti di lettera ma poi comunque nei rilanci dovrà riconquistare e consolidare sopra della prima resistenza a 24330-60. Pertanto per l’odierna nulla di nuovo sotto il sole per cui si consiglia operatività:

long in tenuta del supporto 24100-24050. Stop curando in perdita stabile di 24000-23980, per eventuali riposizionamenti in sottostante 24910-23880. Nel caso attivare curando stop in perdita stabile di 23840. Potenziale minimale dal primo input operativo area 24280-24310 con limite a 24330-60; dal secondo step proposto potenziale gain minimale area 24040-090 con limite a 24120-170. Proseguire con il trade a superamento del limite 24180-90, per 24240-24280 con obbligo di superamento stabile di quest’ultimo per evitare repentini rientri e, al contempo, prolungare l’input operativo in statici 315°-330° rispettivamente collocati a 24330-360 e 24420-430, con aggancio area apice square a 24530-580 a superamento di 24440-460. Determinante ,per il prolungamento dell’up, il superamento stabile di 24605-24615 il cui successo porterà nuovo input operativo: prima in decisiva area 24700-720, poi sopra 24750, in fascia 24800-820 ed estensione sopra 24840-850 in successiva 24890-920. Nuovo input operativo per aperture di nuove posizioni o di continuità in essere a superamento di 24920. Potenziale minimale in area statico 90° del quadrante successivo a 25020-050 con limite da superare a 25060, per agganciare i successivi statici 120°-135° collocati rispettivamente a 24115-125 e 25195-25200 ma obiettivo, di contesto grafico, posto sull’orizzontale 180° a 25400-420 una volta superato lo scoglio dello statico 150° a 25270-80.

Short al mancato superamento di 24190-24250. Stop curando a superamento stabile 24330-360, per eventuali riposizionamenti in fascia 24440-24480. Nel caso attivare stop curando a superamento stabile di 24530-550. Potenziale minimale area 24080-24050 con limite a 24010-23980 dal primo input operativo; dal secondo, area minimale 24310-280 con limite a 24240-220. Proseguire con il trade in perdita 24220-200: prima in fascia 24140-120, poi al disotto di quest’ultimo per sottostanti: 24080-050 e, al disotto di 24040, sarà sotto pressione 24000-23980 con limite da tenere a 23960, diversamente rimanere in posizione con il trade per 23920-880 e limite in statico 210° a 23850-40. L’eventuale cedimento di 23835, sarà nuovo input operativo con potenziale minimale in statico 180° a 23700-690 e al disotto del limite 23680, appoggio in sottostante orizzontale 150° a 20560-50, con prolungamento al disotto di 20545, all’interno degli statici 135°-120° collocati nella fascia 23480-23405.