Prezzi nuovamente sopra i 100 dollari barile nella sessione di ieri per il Wti in cui tocca i 104 .48 prima di avviare consolidamento con ultimo al momento del commento a 103.10 sul mercato asiatico. Pertanto per l’odierna si consiglia operatività:

Short al mancato superamento della resistenza 103.45-103.75. Stop curando in superamento stabile di 104.50, per eventuali riposizionamenti in successiva 106.20-106.40. Nel caso attivare stop curando a superamento stabile di 106.70-80. Potenziale minimale dal primo input operativo in fascia 102.90-102.85 ma attese in perdita di 102.73: prima in fascia 102.40-33, poi in perdita di 102.30, sprofondamento in statico 90° a 101.15-101.02 con limite da tenere a 100.96, diversamente proseguire con short in sottostante statico 30° a 99.95-93 ma potenziale in base square a 99.35-30. In queste condizioni grafiche sarà necessario per proseguire con lo short in perdita del limite 99.10-99: prima in fascia 98.80-75 poi in perdita di 98.70, in sottostante 98.30-20 ma in prolungamento in perdita di 98.10-98, in statico 270° del quadrante sottostante a 97.60-55 seguito dal cedimento di 97.51-50, all’interno degli statici 240°-225°: primo collocato a 97-05-96-95, il secondo interessato in perdita di 96.95-92, collocato a 96.70-65 ma potenziale di movimento in perdita dello statico 210° a 96.35, atteso in statico 180° a 95.75-55. Di contro dal secondo input operativo potenziale minimale area 105.15-104.80 e, in perdita di 104.70-60, per sottostanti sopra citati target.

Long su tenuta del supporto 102.10-101.80. Stop curando in perdita stabile di 101.53. Potenziale minimale 103.15-45 con limite da superare a 103.62-7,5 per prolungare il trade in successiva 104.35-60. Nuovo input operativo sopra a 104.73-75: prima in successiva 105.35-55, poi sopra Proseguire 105.60, in statico 270° a 106.10-25, seguito sopra del limite 106.30-40, in successiva 106.90-107.02, ma estensione a superamento di 107.10-12, in fascia 107.88-108.02. Proseguire con il trade sopra 108.27-30: prima in successiva 108.80-109.05 con limite a 109.15-20, poi a superamento di 109.30-35, aggancio statico 330° a 111.01-10, e, sopra 11.20 a chiusura gap down collocato a 111.94-112.45.