Debacle per il Wti nella sessione di ieri che precipita a 58.20 prima di vederlo rimbalzare che al momento del commento si riposiziona a 59.31 in ribasso rispetto alla chiusura di ieri di circa 1% dopo che nella sessione notturna tocca massimo a 60.50 e minimo a 59.11. Pertanto per l’odierna si consiglia operatività:

long su tenuta del supporto 59.25-59.15. Stop curando in perdita stabile di 59-58.90. Potenziale minimale area 59.60-80, con limite a superamento di 59.85, in successiva 60.03-15. Prolungamento sopra 60.29-30: prima in fascia intermedia 60.40-50 e, in superamento di quest’ultimo, prolungamento in fascia 60.65-77. A superamento di 60.85, nuovo input operativo con Wti : prima in fascia 60.95-61.05, poi in statico 120° del quadrante in lavorazione a 61.16-17. Sopra del limite 61.20, proseguire con il trade all’interno degli statici 135°-150° rispettivamente collocati a 61.43-45 e a 61.68-70. Mentre a superamento di 61.72-75 si potrà proseguire con il long con target potenziale in statico 180° a 61.18-22.

Short al mancato superamento della resistenza 59.65-85. Stop curando in superamento stabile di 60.05-15. Potenziale minimale 59.25-15 con limite da tenere a 59.05-59.00, altrimenti si potrà proseguire in fascia 58.80-75. e, al disotto di 58.72-70, in sottostante a 58.62-52. Perso il limite 58.51-50 prolungare il trade: prima in fascia a 58.33-24 poi in perdita di 58.22, appoggio alla sottostante area 58.12-57.98 ma in perdita di 57.95 nuovo input operativo: prima in statici 240°-225° a 57.79-66 poi in perdita del limite 57.60, in appoggio allo statico 210° a 57.45-44 con limite da tenere a 57.40, altrimenti lasciare correre il trade in statico 180° a 57.10-05.