Prosegue l’andamento altalenate delle ultime due settimane per il Wti che non riesce a scollarsi dalla fascia d’impedimento a 62 così rientra con i corsi a testare i 60 dollari barile nella sessione di ieri dal quale cerca il rimbalzo con ultimo al momento del commento a 60.85 dopo che nella sessione notturna tocca massimo a 60.96 e minimo a 60.23. Pertanto per l’odierna si consiglia operatività:

short al mancato superamento della resistenza 60.95-61.10. Stop curando in superamento stabile di 61.40. Potenziale minimale 60.50-45 con limite da tenere a 60.40-34, altrimenti si potrà proseguire in sottostante 60.18-05. L’eventuale perdita del limite 59.94-92, permetterà di prolungare il gain in sottostante 59.82-75 e, prolungare la posizione al disotto di 59.72-70, in fascia 59.62-52 con limite da tenere a 59.51-50, diversamente rimanere in posizione: prima in sottostante area 59.33-24, poi in perdita di 59.22, in base square a 59.05-58.98.

Long su tenuta del supporto 60.75-60.55. Stop curando in perdita stabile di 60.50-40. Potenziale minimale area 61.05-15 con limite 61.25-35. A superamento di 61.45-50 nuovo input operativo: prima in fascia 61.74-80 con limite 61.85-95, poi a superamento di 62.05, aggancio area 62.22-28 e, sopra del limite 62.32, prolungamento in statico 270° a 62.58-59. Sopra del limite 62.65-67, proseguire con il trade in statico 300° a 62.90-95 con limite da superare a 63. per accelerare: prima in orizzontale 315° a 63.14-15 poi sopra del limite 63.18-20 in successivo 330° a 63.33-35 con limite sopra quest’ultimo, in apice square a 63.65-70..