Dopo aver toccato minimo in fascia 65 dollari barile nel durante di ieri il Wti prende forza portando i corsi sul massimo a 67 dollari barile prima di avviare consolidamento con ultimo al momento del commento a 66.98 in rialzo rispetto alla chiusura regolare di ieri di circa lo 0.8%. Pertanto per l’odierna si consiglia operatività:

short al mancato superamento della resistenza 67.15-67.35. Stop curando in superamento stabile di 67.55-60 Potenziale minimale 66.65-45 con limite da tenere a 66.35-25, altrimenti rimanere in posizione per sottostante 66.05-65.90. Proseguire con il trade in perdita65.85 per sottostanti 65.65-55 poi in perdita di 65.50, per area 65.40-37 con limite a 65.15-02. Proseguire con il trade in perdita di 65-64.96 per sottostanti: 64.82-78 e, al disotto di 64.78, in fascia 64.60-56. Nuovo step operativo al disotto di 64.55, in fascia 64.35-30 con limite da tenere a 64.28-25, altrimenti nuovo input operativo con potenziale di movimento minimale collocato a 63.85-68 con limite da tenere a 63.63-60, diversamente si potrà prolungare il gain in fascia 63.38-28.

Long su tenuta del supporto 66.65-45. Stop curando in perdita stabile di 66.35-25. Potenziale minimale area 66.85-95 con limite a 67.05-15. Proseguire con il trade a superamento di 67.15-18, aggancio statico 150° a 67.68-40, seguito a superamento di 67.41-42, in successivo 180° a 67.70-80. Decisivo per il prosieguo del recupero per il Wti proporsi sopra del limite 68.13 il cui successo porterà nuovo input operativo in statici 225°-240° collocati rispettivamente a 68.37-39 e 68.53-55 ma obiettivo di movimento statico 270°square a 68.85-88.