Dopo la debacle di ieri in cui il Fib appoggio l’ultimo del serale a 22470, stamani nelle prime contrattazioni le attese sono per un recupero di circa lo 0.5% ricollocandosi a 22590-640. Pertanto per l’odierna si consiglia operatività:

long in tenuta del supporto 22520-22440. Stop curando in perdita stabile di 22360-350, per eventuali riposizionamenti in sottostante 22260-22210. Nel caso attivare curando stop in perdita stabile di 22180. Potenziale minimale dal primo input operativo 22640-22680 con limite da superae a 22720 per prolungare ill trade in successiva 22780-820. Nuovo step operativo a superamento di 22840-50: prima in fascia 22880-910, poi a superamento di 22920-30, in successiva 22980-23050 e limite 23080-100. Prolungamento trade sopra 23120: prima in fascia intermedia a 23180-200 con limite a 23220-30, poi a superamento di 23260, aggancio statico 90° a 23320-340 e, a superamento del limite 23350, potenziale gain in statici 120°-135° rispettivamente collocati a 23420-440 e 23500-520, con limite di resistenza da superare in statico 150° a 23580, per tornare sull’importante impedimento a 23650, il cui superamento sarà d’obbligo per evitare repentini rientri e, al contempo proporre allungo trade in statico 180° a 23710-720. Di contro, potenziale minimo dal secondo input operativo area 22380-22420 con limite a 22460-22500. Proseguire con il trade in riconquista stabile di 22520 per successivi 22580-620 con limite da superare a 22640 per eventuali target sopra consigliati.

Short al mancato superamento della resistenza a 22780-22820. Stop curando in superamento stabile di 22880-900, per eventuali riposizionamenti in fascia 23050-23100. Nel caso attivare stop curando a superamento stabile di 23150-170. Potenziale minimale primo input aera 22840-800 con limite a 22640-600; dal secondo, area minimale 22930-22880, con limite da tenere a 22870-60, diversamente rimanere short: prima in sottostante i 22810-22780, poi in perdita di 22770, in fascia 22720-680, persa la quale si prolungare il trade in sottostante 22640-610, ma sotto i 22600 punti, rimare short: prima in sottostante 22520-22480 e in perdita di 22460, appoggio in statico 270° a 22380-60 con limite da tenere 22350 diversamente potenziale down di movimento è all’interno degli statici 240°-225°; il primo collocato in fascia22250-210, il secondo in perdita di 22180, collocato a 22150-40 con limite in statico 210° a 22070 ma le attese down al disotto di 22060-50, sono per statico 180° a 21940-920.