L’apertura d’ottava per il Fib sarà inevitabilmente condizionata dal dilagare del coronavirus ipotizzando, in rispetto a quanto accade al momento del commento sta accadendo sugli altri future indice, un’apertura in ribasso vicino al 3% per cui in prossimità dello statico 300° del quadrante sottostante a quello in lavorazione a 23880-60. Se questo scenario dovesse confermarsi oltre che tenere questo importante livello di supporto, il Fib dovrà dare prova di riconquistare l’apice square a 24050 il cui successo permetterà di proporsi dentro statici 45°-60° collocati in fascia 24160-24200 con limite da superare a 24230 per proseguire nel recupero: prima in statico 90° a 24280 poi, a superamento del limite 24300-320, in statici 120°-135° collocati rispettivamente a 24360-80 e 24400-420. Mentre il pull back in statico 180° a 24520-530 sarà possibile per il Fib in riconquista dello statico 150° a 24440-60.

This content is for members only.