Bene Gruppo, è arrivato il momento di fare il punto sulla situazione grafica del FIb dopo che dal minimo del 16 Novembre fatto segnare a 14810, ha innestato un movimento rialzista degno di nota realizzando una performance di circa il 18% in trentacinque sedute. Per chi ama la numerologia di Gann, quando un trend avvicina, centra o supera di pochissimo questo step tempo-prezzo, occorre cercare corrispondenze che possano supportare possibili punti di svolta di mercato.  Per fare questo, prenderò a riferimento l’origine del movimento non sul minimo del 25 luglio scorso a 12275 come solitamente si dovrebbe fare, ma quello fatto segnare il primo giugno 2012 a 12550, poiché ritengo questo il momento in cui il Fib ha avviato il primo rilevante rintracciamento up, dai cui è scaturito il massimo che ha etichettato onda1. Infatti, oltre che ritenere un falso, il segnale di prolungamento down sul minimo del 25 luglio a 12275; poiché ha invertito prepotentemente a rialzo appena sotto il precedente mimino, offrendo una lettura di doppio minimo da cui si è potuto etichettare onda2, il minimo del 25 luglio non trova valenza simmetrica di movimento, al contrario di quello del primo giugno.

You need to be logged in to see this part of the post. Login using the box in the sidebar. Not registered? Click here to register