In rispetto del supporto operativo proposto in fascia 2852-48, l’spf nella seduta di ieri innesta il rimbalzo che nel prosieguo del durante porta i corsi a target in statico ganniano 270° a 2868-70, prima di avviare movimento altalenante con ultimo al momento del commento stamani a 2867-66.

Pertanto, nell’odierna l’spf dovrà rimanere ancorato al primo supporto disponibile a 2865-63 per evitare di ricadere dentro l’area statici 240°-225° collocata tra 2860-56 e, in perdita del limite 2853-52, di porsi in pull back statico 180° a 2845-43. L’eventuale perdita del limite 2840, l’spf prolungherà il down dentro l’area statici 135°-120° collocata tra

This content is for members only.